storia-del-fotovoltaico-sunprime

Storia del fotovoltaico: alla scoperta delle origini

Contenuti dell'articolo

Facciamo un viaggio nella storia del fotovoltaico. Ecco le tappe fondamentali che hanno portato il mercato dell’energia solare a crescere nel tempo

Quando si parla di fotovoltaico si pensa subito al futuro. E per conoscere meglio tutte le potenzialità e le evoluzioni di questo settore è bene conoscere la storia del fotovoltaico. Facciamo allora un salto indietro nel tempo e torniamo al 1839, ovvero all’anno di nascita. 

Becquerel nel 1839 definì per primo l’espressione: “effetto fotovoltaico”

È stato un fisico francese, Alexandre Edmund Becquerel a usare per primo l’espressione “effetto fotovoltaico”. Ma a che cosa si riferiva esattamente lo scienziato? Becquerel ebbe l’intuizione di capire che alcuni elementi metallici esposti al sole erano in grado di generare un lieve flusso di corrente elettrica. Questa piccola ma grande scoperta è, in realtà, alla base di tutto lo sviluppo tecnologico che c’è stato – e che continua a esserci – in questo settore. 

Storia del fotovoltaico: la Belle Epoque è stata anche l’era dell’elettricità

Proprio in quegli anni, infatti, sono state tante le scoperte scientifiche in questo ambito. Tra queste ricordiamo la lampadina di Thomas Edison ideata per l’illuminazione delle strade. Erano gli anni della Belle Epoque, un periodo storico in cui la scoperta dell’elettricità cambiò il modo di vivere. Ed è infatti agli inizi del Novecento che partirono i primi esperimenti nel settore fotovoltaico.

Il primo pannello solare è stato creato da Charles Fritts nel 1879

Per esempio, in Gran Bretagna, tre scienziati, Willoughby Smith, William G. Adams e Richard Evans unirono le forze per scoprire l’effetto della luce solare sul selenio. Questa materia, allora usata per i cavi del telegrafo, se illuminata emetteva una leggera scarica di energia. Sulla base di questa scoperta, il primo pannello solare venne realizzato nel 1879 da un altro scienziato, Charles Fritts. Si trattava di un pannello costituito di uno strato di selenio e da una pellicola d’oro. La storia del fotovoltaico possiamo dire che iniziò qui.

La prima cella solare è del 1883

Qualche anno dopo, nel 1883, Fritts, a soli 23 anni, creò così la prima cella al selenio. Questo avvenne dopo aver verificato che questo metallo, un semiconduttore, se ricoperto con un sottilissimo strato d’oro era in grado di aumentare la sua efficienza elettrica di conversione. Fritts fu quindi il primo ricercatore a intuire davvero tutte le potenzialità di questa scoperta scientifica.

Il primo impianto fotovoltaico è stato installato a New York nel 1884

Questa prima cella fotovoltaica aveva un tasso di conversione dell’energia solo dell’1- 2 per cento. Molto basso rispetto a quelle contemporanee che toccano quasi il 20 per cento, ma è grazie a questi primi tentativi che siamo giunti ai risultati odierni e la storia del fotovoltaico ha un passato importante da raccontare. Pensate che è proprio mediante la realizzazione del primo prototipo di impianto fotovoltaico installato sul tetto di un edificio di New York nel 1884 che si cominciò a sfruttare in modo pratico l’energia solare. 

Einstein si aggiudicò il Nobel per la Fisica nel 1921 per i suoi studi nel fotovoltaico

Un altro personaggio determinante nella storia del fotovoltaico è il ben più noto scienziato, Albert Einstein, che nel 1921 ricevette il premio Nobel per la Fisica per le sue ricerche sull’effetto fotovoltaico. 

Un’altra data importante nella storia del fotovoltaico è il 1954, ovvero l’anno in cui i Bell Laboratories crearono la prima cella solare in silicio capace di generare corrente elettrica misurabile. Fu un passo fondamentale e riconosciuto dall’opinione pubblica come un reale cambiamento nel settore. Non a caso, il New York Times in quel frangente scrisse: «È solo l’inizio di una nuova epoca che condurrà finalmente allo sfruttamento dell’illimitata energia del sole a beneficio di tutti gli usi della civiltà».

La prima navicella spaziale alimentata da pannelli solari nel 1958

L’anno successivo, il 1955 segna un altro step importante nella storia del fotovoltaico: la cella solare venne finalmente brevettata. Tre anni dopo, nel 1958, viene lanciato nello spazio il primo veicolo orbitante alimentato da celle fotovoltaiche, il Vanguard I. Grazie all’energia solare, la navicella rimase in orbita fino al 1964, anno in cui venne disattivata. Da quel momento le celle fotovoltaiche fanno parte integrante di ogni progetto spaziale. 

Dagli anni Sessanta inizia il mercato del fotovoltaico

Negli anni Sessanta il settore iniziò a essere commercializzato e, da quel momento, il mercato di tutto il mondo crebbe in doppia cifra ogni anno. Un evento che cambiò per sempre la storia del fotovoltaico. Nel decennio successivo, inoltre, avvenne un fatto che incrementò ulteriormente la crescita del mercato dell’energia solare, ovvero la crisi petrolifera, la quale incentivò fortemente l’idea di sfruttare nuove fonti di energia alternativa e rinnovabile

Il primo impianto fotovoltaico italiano è del 1979

In Italia, la data che segnò il cambio di passo e un evento importante nella storia del fotovoltaico è il 1979 quando venne installato il primo impianto a energia solare al Passo della Mandriola, tra gli Appennini, con una potenza di 1kw. È poi negli anni Novanta che anche nel nostro paese grazie  ai progressi tecnologici – e all’abbassamento dei costi di produzione dei pannelli solari – il mercato dell’energia pulita è cresciuto molto.

L’Italia oggi è tra i primi paesi d’Europa nella produzione di energia solare

Grazie anche all’impegno delle istituzioni nel promuovere questo sistema energetico e degli sforzi delle aziende, piccole e grandi, è aumentata la quantità di energia prodotta da fonti rinnovabili contribuendo così alla riduzione dell’inquinamento da CO2. L’Italia, infatti, oggi produce quasi il 40 per cento dell’energia derivante da fonti rinnovabili posizionandosi tra i paesi più virtuosi d’Europa.

Per investire consapevolmente nel fotovoltaico ci sono i professionisti del settore

In questa prospettiva di crescita, che abbiamo già visto nel dettaglio, è chiaro che per chi decide di investire nel settore ne trarrà solo benefici. Ma per muoversi in totale sicurezza in un mercato complesso come questo, il consiglio è di affidarsi alla guida degli esperti, come quelli che Sunprime mette a disposizione. 

Scopri Sunprime (vai al sito)

Condividi il post

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email

Altri articoli dal blog

Surge SRL Sede Operativa: c/o Gruppo Angeli, Via G. Zanella, 12 Calenzano (FI) 50041 – Italy
Sede Legale: Via Gradoni Ospedale Civile 11, Catanzaro (CZ) 88100, Italy

Privacy Policy
Cookie Policy
Sunprime_logo