pannelli fotovoltaici dimensioni

Pannelli fotovoltaici, misure e dimensioni a seconda dell’utilizzo

Contenuti dell'articolo

Quando si comincia a prendere in considerazione l’idea di installare dei pannelli fotovoltaici, le domande che si fanno strada nella mente di un acquirente sono molteplici. Oltre a quelle che riguardano gli ormai noti ed evidenti vantaggi ambientali ed economici, questi ultimi riscontrabili soprattutto sul medio-lungo periodo, spesso ci si chiede se le superfici industriali o domestiche che si hanno a disposizione siano sufficienti a “ospitare” in tutta sicurezza questi strumenti che funzionano a energia solare.

Quanto sono grandi? Come vanno posizionati? Quanti ne servono? Ci sarà abbastanza spazio per loro? – sono tutte domande legittime e che meritano risposte appropriate.

Di quanto spazio ho bisogno?

Come dicevamo, produrre energia grazie all’utilizzo di pannelli fotovoltaici pone come prima domanda quella riguardante lo spazio a disposizione. Di quanto spazio ho bisogno per produrre l’energia sufficiente al fabbisogno energetico di cui necessito? Bisogna infatti trovare una superficie che sia abbastanza ampia per alloggiare un numero di pannelli che producano energia sufficiente per i diversi ambiti che ci interessano: casalingo, industriale, etc…

In caso di tetto inclinato

Se prendiamo in considerazione una famiglia, dovremmo calcolare un consumo di circa 3.000-3.500 kWh l’anno di energia elettrica. Per produrla tramite i pannelli fotovoltaici su un classico tetto a falde inclinate, pensiline o tettoie si avrà bisogno di circa 20-25 metri quadrati di superficie.

In caso di tetto piano

In caso, invece, di un tetto piano, come potrebbe essere quello di un palazzo o di un edificio industriale, le dimensioni dovranno leggermente aumentare, perché – tramite appositi supporti – bisognerà posizionare i pannelli con la giusta inclinazione. Non solo: in questo caso, a causa delle ombre che necessariamente si formeranno durante la giornata, bisogna calcolare anche un distanziamento maggiore tra gli stessi pannelli e i loro supporti. 

In caso di superfici disomogenee

Se le superfici sulle quali vogliamo posizionare i nostri pannelli fotovoltaici sono disomogenee o dotate di pendenze non ottimali, sarebbe utile abbinare l’impianto fotovoltaico all’utilizzo di alcuni ottimizzatori, ovvero dispositivi elettronici da applicare sotto i pannelli fotovoltaici per ottenere un rendimento di efficienza uniforme. Per esempio, in caso di ombreggiamenti o cattivo funzionamento di un modulo.

La distinzione per tipologia

Bisogna anche fare una distinzione per quanto riguarda le tipologie di pannelli fotovoltaici: sempre basandoci sui consumi annuali di una famiglia standard (che dicevamo essere di circa 3.000 Kwh l’anno), avremmo bisogno di superfici di queste dimensioni:

21-27 metri quadrati in caso di pannelli monocristallini, considerati i più effiicenti:

24-33 metri quadrati con l’utilizzo di pannelli policristallini33-39 metri quadrati utilizzando invece pannelli a film sottile, considerati i meno efficienti.

Cosa si intende per efficienza

Occhio alle definizioni! L’efficienza è qui da considerare non tanto come un “indice di qualità” della tecnologia, ma si riferisce allo spazio necessario (che varierà a seconda dei pannelli) per produrre lo stesso quantitativo di energia. Non si deve quindi pensare che i moduli a film sottile, considerati “meno efficienti”, siano di scarsa qualità: hanno semplicemente altri vantaggi di utilizzo. Per esempio, producono meglio con una luce diffusa, senza orientamento e inclinazione ottimali e con alte temperature.

Quelli monocristallini, invece, danno il meglio con una luce diretta, un angolo di incidenza ottimale e con temperature che non superino i 25 °C. Ecco perché sarebbe bene affidarsi a veri esperti del settore, come l’azienda Sunprime, che saprà consigliarvi al meglio sulla scelta migliore e più performante a seconda delle vostre esigenze.

Scopri Sunprime (vai al sito)

Le dimensioni medie dei pannelli fotovoltaici

Le dimensioni dei pannelli fotovoltaici cambiano, ovviamente, in base alle marche, alle tipologie, ai modelli, ai materiali di cui sono composti…  Se si vuole avere un’idea generale, però, ci si può basare su questo prospetto puramente indicativo: 

In caso di pannelli policristallini, si consideri un’altezza di 160 – 170 cm, una larghezza di 90 – 100 cm e uno spessore di 4 – 5 cm;

In caso di pannelli monocristallini, si tenga presente un’altezza di 130 – 140 cm, una larghezza di 90 – 100 cm e uno spessore di 4 – 5 cm;

se si tratta di pannelli a film sottile, si valuti invece un’altezza minore, di circa 120 cm, una larghezza di 60 cm e uno spessore di circa 0,6 – 0,7 cm

Condividi il post

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email

Altri articoli dal blog

Surge SRL Sede Operativa: c/o Gruppo Angeli, Via G. Zanella, 12 Calenzano (FI) 50041 – Italy
Sede Legale: Via Gradoni Ospedale Civile 11, Catanzaro (CZ) 88100, Italy

Privacy Policy
Cookie Policy
Sunprime_logo