energie-pulite-sunprime

Energie pulite, solare ed eolico coprono il 10% del fabbisogno globale di energia elettrica

Contenuti dell'articolo

Il 2020 è l’anno che segna un record per le energie pulite: solare ed eolico coprono il 10 per cento del fabbisogno globale.

Ancora buone notizie dal mondo delle energie pulite. Questa volta le “good news” arrivano dal settore eolico e solare. Secondo i report più recenti questi due comparti nel 2020 hanno prodotto ben il 10 per cento dell’elettricità livello globale. 

A contribuire al risultato anche il funzionamento limitato delle centrali a carbone a livello mondiale per via del lockdown. 

L’Europa con le rinnovabili soddisfa il 33 per cento del fabbisogno energetico

A dirlo un analista del settore, Dave Jones il quale specifica che «la crescita dal 2015 a oggi delle energie rinnovabili è incredibile, soprattutto per quanto riguarda l’eolico e il solare». 

Diverse, infatti, le principali economie mondiali, tra cui Stati Uniti, Cina, India, Brasile, Giappone Turchia, che stanno ricavando da solare ed eolico almeno il 10 per cento del loro fabbisogno di elettricità. 

In particolare è l’Europa ad essere all’avanguardia e dalle energie rinnovabili trae fino al 33 per cento del proprio fabbisogno. 

Belle notizie, ma non bastano per raggiungere gli obiettivi di Parigi

Nello specifico, nel mondo, la percentuale di energia ricavata dall’eolico e dal solare è passata dal 4,6 per cento nel 2015 al 10 per cento nei primi sei mesi del 2020. Nonostante il trend sia decisamente positivo per la salute del nostro pianeta, purtroppo questa velocità di crescita non è ancora abbastanza rapida. Per raggiungere, infatti, gli obiettivi imposti dagli accordi di Parigi, si dovrebbero ridurre più drasticamente gli utilizzi di combustibili fossili in ogni campo. 

Nella scorsa primavera numeri da record anche per l’Italia

Complice il lockdown, anche l’Italia ha registrato numeri da record in ambito di energie pulite. In primavera oltre il 50 per cento dell’elettricità è stata di origine rinnovabile (dato che non si raggiungeva da 50 anni, ovvero quando l’elettrificazione italiana si basava sulle centrali idroelettriche quindi rinnovabili). Inoltre, le emissioni italiane di CO2 sono crollate del -26 per cento, dato rilevato dell’analisi trimestrale dell’Enea. Per saperne di più, ricordiamo, sono a disposizione gli esperti di Sunprime.

La corsa mondiale alla carbon neutrality: il caso di Apple

In questo scenario tendenzialmente migliorativo per la salute del nostro pianeta la scelta di puntare sulle energie pulite è un passo sempre più necessario. Anche le multinazionali si stanno orientando in questo senso. Tra i tanti casi, le ultime notizie riguardo la società di Cupertino in California che ha dichiarato di voler raggiungere entro il 2030 l’importante traguardo del “carbon neutrality”. Ovvero Apple vuole azzerare completamente le proprie emissioni di CO2 e ogni suo prodotto sarà quindi a impatto zero per l’ambiente. Ma non finisce qui. Il passo successivo sarà la costruzione di due pale eoliche da record in Danimarca.

La società di Cupertino è dal 2015 che utilizza energie pulite

La corsa alla “carbon neutrality” per la Apple è iniziata nel 2015 ed è già a buon punto: tutti gli uffici della Apple nel mondo sono già a zero emissioni, ma con questo nuovo impegno ogni prodotto Apple venduto sarà a impatto zero entro il 2030.

Ma non solo. La società diretta da Tim Cook ha già fatto qualcosa di molto concreto: trasformare il Data Center di Viborg, in Danimarca, in un esempio di sostenibilità per tutta l’Europa. La struttura di oltre 4.000 metri quadrati è alimentata da energie pulite al 100 per cento. 

A tale proposito, Lisa Jackson, Vicepresidente dell’Environment, Policy and Social Initiatives di Apple, ha dichiarato che «per contrastare il cambiamento climatico servono azioni urgenti e una partnership globale, e il Data Center di Viborg è la dimostrazione che possiamo superare questa sfida generazionale». 

La Jackson ha poi aggiunto che «gli investimenti nel campo delle fonti sostenibili portano a innovazioni incredibili, che oltre all’energia pulita offrono interessanti opportunità di lavoro alle aziende e alle comunità locali. Questo è un ambito in cui dobbiamo essere in prima linea, per il bene dell’ambiente e delle generazioni future».

Scopri Sunprime (vai al sito)

Condividi il post

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Altri articoli dal blog

Surge SRL Sede Operativa: c/o Gruppo Angeli, Via G. Zanella, 12 Calenzano (FI) 50041 – Italy
Sede Legale: Via Gradoni Ospedale Civile 11, Catanzaro (CZ) 88100, Italy

Privacy Policy
Cookie Policy
Sunprime_logo