energia solare aereo solare

Dagli Stati Uniti arriva l’aereo autonomo a energia solare

Contenuti dell'articolo

Collaudato il velivolo senza pilota a energia solare che sarà una valida alternativa ai satelliti.

Le potenzialità dell’energia solare sono davvero infinite. L’ultima notizia arriva dagli Stati Uniti. Lo scorso luglio la Swift Engineering, società californiana di innovazione e costruzione di sistemi intelligenti, con la collaborazione dell’Ames Research Center della NASA ha collaudato il primo aereo autonomo alimentato da energia solare

Questo strumento altamente tecnologico pesa poco più di 80 chilogrammi e può trasportare in sicurezza fino a 7 chili di carico. Non è molto, ma è già una grande rivoluzione nel settore. Vediamo nel dettaglio perché.

Grazie all’energia solare un piccolo velivolo può sostituirsi al lavoro di un satellite spaziale

Sembra infatti che questo sistema aereo, senza pilota, di lunga durata ad alta quota, possa volare oltre i 21 mila metri di altezza e offrire fino a 24 ore di operazioni stabili e persistenti nell’alta atmosfera per applicazioni di sorveglianza, monitoraggio, comunicazioni e sicurezza commerciali e militari. In poche parole potrebbe sostituirsi a parte del lavoro che fanno i satelliti nello spazio.

«I dati viaggeranno più veloci», dice il Ceo di Swift

Che cosa potrebbe cambiare quindi? «Le applicazioni di questa tecnologia porteranno a una nuova era di accelerazione dei dati. Swift è in grado di offrire ciò che nessun’altra azienda del settore può offrire al mercato degli Stati Uniti», ha affermato Rick Heise, presidente e CEO di Swift Engineering.

Autoalimentato, l’aereo resiste a lungo e ad alte temperature

Ma come si autoalimentata questo piccolo velivolo “magico”? Lo ha spiegato bene Andrew Streett, vice presidente della tecnologia di Swift Engineering: «Abbiamo sviluppato un sistema di propulsione economico in grado di resistere a temperature estreme, radiazioni e condizioni stratosferiche, fornendo e immagazzinando energia sufficiente per consentire voli a lungo raggio». 

Insomma, un aereo solare capace di sostituirsi a un satellite in orbita nella stratosfera. Più piccolo e più ecologico potrebbe essere un altro tassello verso la riduzione delle emissioni di CO2. Per saperne di più, ricordiamo, sono a disposizione gli esperti del settore di Sunprime.La prima prova di volo di successo è avvenuta lo scorso luglio presso Spaceport America, nel New Mexico, e ha consentito agli ingegneri di verificare che l’aereo soddisfi tutti i requisiti di sicurezza e progettazione.

Il velivolo ha già due brevetti registrati e l’autorizzazione a volare della NASA

Questo risultato positivo ha permesso di poter registrare due brevetti tecnologici e certificazioni di aeronavigabilità dalla NASA e un certificato di autorizzazione dalla FAA (Federal Aviation Administration), che conferisce al veicolo l’autorizzazione a volare nello spazio aereo commerciale. 

In Svizzera il primo volo con passeggero a bordo di un aereo solare

Ma di aerei solari se ne parlava già nella più vicina Svizzera nel 2017. Lo scorso agosto due persone hanno sorvolato il lago di Neuchâtel, a Payerne, a bordo del SolarStratos. Si tratta di un aereo solare stratosferico su cui hanno volato due persone per 49 minuti a un’altitudine di 1500 metri. Non era la prima volta che il pilota svizzero ci provava: l’aereo solare ha effettuato già nel 2017 il suo primo volo, negli stessi cieli, ma dall’estate del 2018 è rimasto a terra a causa di un’ala danneggiata. I test sono ripresi lo scorso 23 luglio, ma sempre e solo con un solo pilota a bordo. 

Prossimo passo: entro il 2022 portare il velivolo nella stratosfera

Raphaël Domjan, è l’eco aviatore svizzero, che ha portato a termine l’esperimento con successo e che ha già in mente un nuovo obiettivo: raggiungere la stratosfera grazie all’energia solare durante un volo di circa 6-8 ore. «Speriamo di arrivarci nel 2022, ma sarà una grande sfida. Anche perché mancano finanziamenti», ha sottolineato Domjan. 

Il giro del mondo con il catamarano PlanetSolar

Al progetto innovativo, a cui lavorano una ventina di persone, contribuisce anche l’Ufficio federale dell’aviazione civile. L’ecoaviatore si è già distinto per aver realizzato nel 2012 il primo giro del mondo con il catamarano PlanetSolar, mosso anch’esso dall’energia solare.

Scopri Sunprime (vai al sito)

Condividi il post

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Altri articoli dal blog

Surge SRL Sede Operativa: c/o Gruppo Angeli, Via G. Zanella, 12 Calenzano (FI) 50041 – Italy
Sede Legale: Via Gradoni Ospedale Civile 11, Catanzaro (CZ) 88100, Italy

Privacy Policy
Cookie Policy
Sunprime_logo