energia solare pannelli solari campo

5 ragioni per le quali passare all’energia solare, in Italia, conviene: l’analisi

Contenuti dell'articolo

L’Italia e i suoi requisiti

Quando si parla di energie rinnovabili e soprattutto di energia solare, spesso pensiamo immediatamente ai paesi Scandinavi o agli Stati Uniti come principali promotori di un modello vincente per il futuro in ottica “green”. Eppure anche l’Italia è un paese con ottimi requisiti per passare all’energia solare e che, soprattutto, ha già fatto registrare dati molto importanti. Scopriamoli in questa analisi.

L’Italia è l’ottava potenza economica mondiale.

Il nostro paese è uno di quelli maggiormente impegnati nello sviluppo dell’efficienza energetica e nelle energie rinnovabili. È l’ottava economia più grande al mondo, la terza per dimensioni nell’Eurozona e sarà presto il terzo più grande Stato membro dell’UE dopo l’uscita del Regno Unito. 

L’Italia si è impegnata a lungo nel settore energetico, registrando già ottimi risultati: l’intensità energetica del nostro Paese è inferiore solamente del 18% rispetto alla media degli Stati europei. Il margine di miglioramento rimane però ancora ampio: la presenza di ostacoli strutturali nel settore finanziario e poche iniziative legislative nel settore dei trasporti e a supporto delle regioni ambiziose sono alcuni degli esempi principali. Sunprime è nata anche per questo: aiutare una transizione energetica necessaria a spingere il nostro paese a ridurre il 18% di gap con le altre nazioni.

Il passaggio all’energia solare è un punto chiave della transizione energetica

Il settore energetico – nonché il passaggio all’energia solare – è cruciale per la transizione dell’Italia verso un’economia a bassa emissione di carbonio. Quest’ultima rappresenta ancora l’82% delle emissioni totali di gas serra del Paese. I combustibili fossili rappresentano il 79% del consumo finale di energia: di cui il 34% da petrolio, il 37% da gas e l’8% da carbone. Il consumo di petrolio e gas, tuttavia, è in calo dal 2004 a causa della riduzione della domanda di energia, in particolare nell’industria, e dell’aumento della quota di fonti rinnovabili.

Molti traguardi raggiunti, altri ancora da conquistare

L’Italia è stata tra i primi stati ad adottare misure in materia di efficienza energetica e dispiegamento di sistemi di energia rinnovabile, definendo così una predisposizione – non da tutti percepita – per una transizione energetica di successo. Il nostro paese rappresenta dunque un ottimo luogo dove effettuare il passaggio all’energia solare, grazie anche a nuovi servizi e modelli di business nati per incentivare un cambiamento necessario. 

Le azioni intraprese hanno aiutato il Paese a raggiungere gli obiettivi energetici dell’UE per il 2020 in anticipo. Nel 2014 l’Italia ha raggiunto il target del 2020 con una quota del 17% di energie rinnovabili nel mix energetico (l’insieme delle energie rinnovabili e non) e nel 2011 il consumo totale di energia è sceso al di sotto dell’obiettivo del 2020 di 124 Mtep (Megatep, dove “tep” sta per “tonnellata equivalente di petrolio”, unità di misura talvolta utilizzata per l’energia). 

Un risparmio non indifferente

La riduzione dei consumi energetici ha consentito di risparmiare 3,1 miliardi di euro d’importazione tra il 2005 e il 2016. Nell’ambito della nuova Strategia Energetica Nazionale, il Paese si è posto l’obiettivo di eliminare gradualmente il carbone entro il 2025, puntando a espandere la quota di energie rinnovabili nel consumo finale di energia al 28% entro il 2030. Il settore italiano delle energie rinnovabili impiega oltre 80.000 persone, generando il 10% del fatturato annuale dell’UE nel settore (con quote significativamente più elevate per biogas e pompe di calore). 

Scopri Sunprime (vai al sito)

L’Italia è il secondo maggior produttore di energia rinnovabile dell’Unione Europea

Detiene la quinta più grande capacità solare fotovoltaica del mondo ed è un leader riconosciuto nella produzione di energia geotermica e nei sistemi di cogenerazione rinnovabili. Per aiutare le imprese italiane a cogliere queste opportunità Sunprime si muove in prima linea con un modello di business nuovo e innovativo. Offrendo l’installazione di impianti fotovoltaici su grandi terreni e capannoni a costo zero.

Questa è un’analisi che fornisce un quadro generale sul nostro paese e su quanto favorevole sia il passaggio all’energia solare nel 2020.

Condividi il post

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Altri articoli dal blog

Surge SRL Sede Operativa: c/o Gruppo Angeli, Via G. Zanella, 12 Calenzano (FI) 50041 – Italy
Sede Legale: Via Gradoni Ospedale Civile 11, Catanzaro (CZ) 88100, Italy

Privacy Policy
Cookie Policy
Sunprime_logo